Una passeggiata al centro

Finalmente le prime giornate di sole, che rilascia quel bel tepore nell’aria che tanto desideravo, sono arrivate. In occasione di queste giornate una bella passeggiata al centro è d’obbligo, non credete?

Di conseguenza non potevo evitare di non fare qualche scatto per mostrarvi l’outfit che ho realizzato per quella bellissima giornata.

Ovviamente ho scelto un look assolutamente sportivo, per ovvi motivi di comodità, ma sottolineando sempre la mia cronica caratteristica di purista dei colori.

Quindi con linee pulite e abbinamenti semplici secondo me si possono realizzare outfit perfetti per qualsiasi occasione.

marmo 1

marmo 2

marmo 3

Cosa indosso:

Maglione di Bershka. Simile.
T-shirt di Gap.
Pantaloni Twinset. Simile.
Vans Old Skool.
Borsa Calvin Klein. Simile.

Cosa ne pensate di questo outfit sportivo? Fatemelo sapere con un commento qui sotto.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Advertisements

Come indosserete i vostri jeans questa primavera?

I jeans a mio parere sono sempre stati un “ever green” mai dismesso, e anche per questa stagione non mancherà la sua aria di vintage ma sempre all’ultima moda nelle foto street style.

Ma la vera domanda è, come li indosseremo i jeans questa primavera?
Non penso di essere l’unica nel credere che lo stratificare diversi “pattern” (anche se non credo sia il termine più adatto) sia senz’altro un trend che sta spopolando.

Senza contare i jeans a palazzo, strappati o a vita alta con altri capi in denim dello stesso blu o, meglio ancora, in un’altra sfumatura di blu/indico/azzurro.

Quindi ho pensato di elencarvi i trend del momento dedicati ai nostri inseparabili jeans!

#1: IL CAPPELLINO CON VISIERA.

cappellino.jpg

#2: JEANS COLOR PASTELLO.

pantaloni.jpg

#3: DENIM BIANCO.

bianco.jpg

#4: LA CAMICIA DI JEANS.

camicia.jpg

#5: JEANS A PALAZZO.

panatolin.jpg

Io senza almeno un paio di jeans nell’armadio non posso vivere, e voi?
Fatemi sapere cosa ne pensate di questi trend dedicati al nostro amato denim.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Il Generale della Cultura.

Mercoledì 10 Gennaio 2018 ho avuto l’opportunità di presenziare a un evento organizzato dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale nei meravigliosi Musei Capitolini e oggi vorrei condividere questa esperienza con voi.

Fin da piccola sono sempre stata rispettosa nei riguardi delle opere d’arte, ammaliata non soltanto dalla loro bellezza ma anche dal peso storico, non potevo nemmeno immaginare l’organizzazione e senza dubbio la passione che seguono coloro che lavorano nei Beni Culturali.

Abitando in una città come Roma il mio fascino per la storia è sempre stato costantemente alimentato anche certamente dai miei studi artistici che dal terzo anno di liceo sono passati ai Beni Culturali.

Quindi ricevendo un tale invito mi sono sentita nostalgica nei riguardi di quelli che sono stati anni indimenticabili a stretto contatto con l’arte.

_20180110_175728

Ad accoglierci all’entrata dei Musei Capitolini fu Giuseppe Lepore il Presidente del Centro Europeo per il Turismo e la Cultura, un caro e vecchio amico di mia nonna.

Nelle stanze riecheggiava il nome di Roberto Conforti, un nome che nei Beni Culturali è ormai un icona di dignità, integrità, entusiasmo, responsibilità e considerato Gentiluomo di altri tempi.

IMG_20180123_124025_636

E’ stato chiaro fin da subito che quell’evento era volto a dimostrare e sottolineare una mostra di legalità e il costante combattimento dei carabinieri che con ogni mezzo e con la massima disciplina difendono il patrimonio artistico.

E’ stata una divulgazione di un messaggio di difesa volto a tutelare e a valorizzare quello che rende unica non soltanto Roma ma tutta l’Italia.

Ma questo evento non trattò soltanto di opere recuperate che andranno esposte alla Reggia di Caserta con annessa mostra, fu anche un’iniziativa per rendere omaggio ormai allo scomparso Generale Conforti che ci ha lasciati lo scorso Luglio.

Un uomo che non lavorò per l’arte ma che creò un vero e proprio organo moderno e operativo volto alla protezione della suddetta. Costantemente aggiornato tramite database creando una comunicazione internazionale volta a piantare le fondamenta per una cultura della restituzione, unendo non soltanto l’Italia ma anche l’Europa.

E dopo queste parole emozionanti e incoraggianti per il futuro del recupero delle opere artistiche la vedova di Conforti lascia un ultimo toccante ricordo del suo carabiniere.

Raccontarvi questa esperienza per me è molto importante perché anche se non offro un solo punto di riferimento su un determinato argomento sono comunque una persona con molte sfaccettature e voglio condividere con i miei utenti ognuno di queste come flussi di coscienza unici e importanti.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Degli stivaletti speciali!

A me piace fare shopping, come penso a qualsiasi donna, e di recente ho “riscoperto” lo shopping sull’internet.

In una piccola spesa, fatta più o meno una settimana fa, ho preso un paio di stivaletti veramente comodi e pratici per qualsiasi tipo di outfit.

Ma essendo un capo abbastanza complessi da abbinare spero di potervi dare anche dei consigli utili nel caso foste interessati a un’acquisto simile.

Per questo ho deciso di realizzare un piccolo look book ispirato a questi stupendi stivaletti.

IMG_6743

IMG_6744

IMG_6745

In questo primo outfit ho scelto qualcosa di meno ispirato all’idea con cui ho comprato queste scarpe ma pur sempre, secondo me, azzeccato nel suo insieme.

Il colore principale è ovviamente il grigio perlato degli stivaletti, che ho ripreso sia con i pantaloni tartan di Subdued, che con il basco di Zara. Per spezzare il grigio ho inserito questa maglia asimmetrica di Pull and Bear che in qualche modo mi ricordava lo stile “futureggiante” delle scarpe.

IMG_6726

IMG_6727

IMG_6728

Nel secondo outfit, con colori caldi perfetti per la stagione, ho deciso di ispirarmi al gusto puramente “spaziale” degli stivaletti.

Abbinandoli a dei pantaloni neri fatti  con un materiale molto elastico, trovati su Asos, ho ripreso il colore grigio nelle cuciture della maglia a tema Star Wars per poi riprendere il marrone nel maglione di Promod. Secondo me è un outfit perfetto per ogni tipo di occasione, anche elegante se volessimo aggiungere qualche accessorio.

FullSizeRender

Principalmente uno dei motivi per cui ho preso queste scarpe è che non ne avevo nessun stivaletto con il tacco da 5 cm, quindi non avevo la possibilità di mettere un tacco ” leggero” anche per andare a fare shopping. Invece il secondo motivo è che essendo così particolari, con questo colore non semplice da abbinare, mi è saltato subito alla mente l’iconico design creativo che troviamo nel primo capitolo di Blade Runner. Non so spiegarvelo il motivo per cui mi ricorda alla mente quel tema iconico ma la cosa importante è che adoro i miei nuovi stivaletti!

Voi cosa ne pensate? Sarebbero troppo azzardati per voi? Che ne pensate dei miei outfit? Fatemelo sapere in un commento qui sotto!

Come sempre spero che vi sia piaciuto, a presto.

G.