Un look da “In una galassia lontana lontana”.

Rieccoci con uno dei format che preferisco in assoluto: quando condivido con voi l’esteriorizzazione della mia personalità tramite ciò che indosso.

Ho sempre sostenuto che ciò che indossiamo non sia fondamentale per capire che tipo di persone siamo, ma sostengo il pensiero che ciò che mettiamo ci rappresenti sempre.

Vi sembra un controsenso? Perché probabilmente lo è, ma non perdiamoci in discussioni che non è il momento di affrontare.

Ieri ho pubblicato il mio ultimo articolo dedicato al mondo del “cimena”, nello specifico al film Gli Incredibili 2 (trovate qui il link), che vi consiglio di non perdere se non siete ancora andati a vederlo al cinema e vorreste un parere in più.

Comunque in questo articolo non vorrei parlarvi di nuovo del film ma piuttosto di quella giornata, perché solitamente quando penso ad un outfit da indossare penso anche alla giornata che mi si prospetta e l’altro ieri è stata una giornata non poco caotica.

La mattina sono andata diretta ad assistere agli allenamenti di tennis della mia dolce metà per poi pranzare insieme a lui preparandomi un pranzetto con i contro fiocchi. Successivamente verso le tre mi ha accompagnata alla metro per vedermi con la mia migliore amica Caterina, per dirigerci al cinema, ovviamente tutto on una certa fretta.

Non è effettivamente come una giornata di lavoro ma correre in giro per Roma con un unghia incarnita che non si sa che destino debba affrontare, non è una spasso.

Vi devo confessare che l’outfit iniziale non aveva quella magliettazza di Chewbacca ma vista indossata dalla mia dolce metà ho pensato di chiedergliela in prestito per l’occasione. Adoro inserire dettagli divertenti, per questo ho pensato che fosse assolutamente perfetta.

IMG_20180923_120654_938

IMG_20180923_121239_645

IMG_20180924_155059_228

Cosa indosso:

Magliettazza Star Wars. Simile.
Cintura Michael Kors. Simile.
Pantaloni Sisley. Simile.
Vans a scacchi.
Borsa Coccinelle. Simile.

Cosa ne pensate di questo nuovo outfit? Fatemelo sapere con un commento qui sotto.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Advertisements

Perché amo l’estate?

Finalmente dopo settimane di inattività per cause di forza maggiore rieccomi più carica che mai!

Dopo quasi quattro anni di dedizione e stress a non finire finalmente è arrivata la soddisfazione finale che mi ha portato a questo 24 Luglio 2018 e a definirmi laureata.

Per chi fosse nuovo di questo mio canale di comunicazione io ho frequentato la triennale di Arti Multimediali e Tecnologiche all’Accademia di Belle Arti di Roma, ed è stato un percorso non soltanto interessante ma che mi ha portata a scoprire che cosa vorrei fare nella vita (oltre a fare l’illustratrice) permettendomi di accumulare non poche esperienze lavorative nel campo, così da poter esser fiera di mostrare un curriculum non indifferente per la mia età.

Sicuramente tra le altre cose non posso ignorare la presenza costante della mia dolce metà che mi ha sempre sostenuta e incoraggiata a proseguire i miei sogni che quest’anno spero, grazie ad una grandissima opportunità di cui è ancora troppo presto per parlarne, mi permetterà di approfondire le mie conoscenze e entrare ufficialmente nel mondo del lavoro.

Adesso che in qualche modo sono riuscita ad aggiornarvi in merito alla mia carriera, parliamo di tutte le cose che non sono riuscita a condividere con voi in questo periodo.

Inizio dal sottolineare che questa estate la aspettavo con ansia.

Io amo l’estate, non solo per le temperature o per le giornate di mare ma perché è il periodo dell’anno in cui faccio un punto della situazione a mente fredda e lucida e rinasco in essa rilassandomi e contemplando tutte quelle cose che. durante i mesi di lavoro e di freddo, non si ha mai il modo di dedicare del tempo.

Sicuramente una delle cose che ho apprezzato in questo periodo è stata la seconda stagione di Genius, sta volta dedicata a Picasso, e da questa ho iniziato ad apprezzare quel tipo di arte che prima non riuscivo minimamente a percepire.

Poi ho apprezzato molto (e lo sto ancora facendo) la possibilità di passare più tempo con la mia famiglia. Ultimamente abbiamo trascorso molto tempo per le vie del centro o in ristoranti nuovi da provare, questi momenti non solo sono importanti per me ma mi riportano alla mente quelle estati in cui partivamo per giorni esplorando il mondo.

Con il passare degli anni sempre più impegni ci hanno impedito di continuare questa tradizione ma è diventato più entusiasmante condividere questi momenti adesso che sono meno frequenti.

Un’altra situazione che da un mese o anche più sto affrontando è l’inserimento del colore rosso nel mio armadio.

Sapete che tengo moltissimo all’organizzazione (non solo riguardante l’ordine) dei miei vestiti, ma tengo altrettanto alle scelte di colore e l’accostamento tra loro mantenendo un tema cromatico generale.

Tutto è partito da una semplice manicure a cui ho voluto aggiungere uno smalto color ciliegia che mi ha portato, non soltanto a rivalutare l’inserimento di diverse tonalità di rosso nel mio armadio estivo, ma anche in quello invernale. Per chi mi segue anche su Instagram se ne sarà già accorto ma per tutti gli altri è ufficiale che il mio nuovo colore preferito è il rosso.

Un’altra cosa di cui mi sono follemente innamorata è il negozio Monki. Avevo già intravisto diverse volte questo negozio ma non mi ci ero mai messa veramente a spulciare sulla sua pagina internet. In due mesi avrò ordinato si e no venti pezzi, uno più bello dell’altro e di eccellente qualità rispetto ai prezzi stracciati.

Era da diverso tempo che non condividevo nulla con voi e iniziavo a sentire una mancanza non indifferente, adesso che potrò prendermi un pò di tempo per me avrò molte cose di cui parlarvi e qualche altro video da mostrarvi, magari in cui vi mostro i miei acquisti da Monki?

Fatemelo sapere in un commento qui sotto.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Vi mostro i miei acquisti! (su Youtube)

Finalmente condivido un nuovo video ma diversamente impostato dal precedente, dandovi la possibilità di chiacchierare insieme a me e condividere una delle mie passioni, la moda!

Ne approfitto per aggiornarvi sulla situazione “mezzi professionali” perché, chi mi segue su Instagram già lo saprà, a breve avrò la possibilità di utilizzare una GoPro per registrare i miei video e il prossimo sarà sicuramente dedicato a Detroit Become Human.

Non perdetevelo!

Spero di registrarne molti altri e fatemi sapere cosa ne pensate, a presto.

G.

Tag Blogger Recognition Award: 15 blog da non perdere!

Sono rimasta felicemente sorpresa quando ho scoperto l’esistenza di questo tag e sono altresì felice di poterne parlare sul mio blog.

Prima di tutto vorrei ringraziare Argentoblu (argentoblu.wordpress.com) per avermi invitata a partecipare. Senza dubbio è un modo unico e simpatico per farsi conoscere come blogger e scambiare piacevoli chiacchierate con altri. Lo apprezzo veramente.

E come tutti i tag anche questo ha le sue regole:

  1. Ringraziare sul blog e sulla pagina Fb chi vi ha nominato, postando il link del suo blog;
  2. Scrivere un post come riconoscimento;
  3. Raccontare brevemente com’è nato il vostro blog;
  4. Dare alcuni consigli ai nuovi blogger;
  5. Nominare 15 blogger;

Purtroppo non posso ringraziare Argentoblu su Facebook perché non dispone di un suo account, ma posso farlo tramite Instagram. Quindi nessun problema.

Passiamo al secondo punto. Dai suoi articoli traspare l’irrefrenabile passione che ha per la moda, il bon ton e il gusto del bello. E’ evidente la sua carica e la voglia di stare al passo con i tempi senza rinunciare al vintage. Spero che la sua personalità la porti sempre più lontana, ma vicina alla sua passione.

Il terzo punto. Non sono mai stata una di quelle ragazze appassionata alla lettura o alla scrittura, ma mi piace comunicare con la gente le mie opinioni. Per questo un anno fa decisi di aprire questo blog e adesso più che mai vorrei che diventasse il mio lavoro oltre a una delle mie tante passioni, come l’illustrazione, la moda, il cinema e i videogames.

Il quarto punto. Quello che so per certo, e che consiglierei, è di avere tanta passione e amore per quello che vi piace. Senza quella non andrete da nessuna parte. Nessuno vi tenderà la mano e ogni giorno sarà una sfida, ma una volta arrivati al traguardo saprete che ce l’avrete fatta con le vostre forze. Penso sia molto importante ricordarlo sempre.

Il quinto punto.

  1. False percezioni
  2. sempre perfetta moda e bellezza
  3. The Fashion Cat
  4. Healthy And Fashion
  5. Hic Rhodus
  6. Videogames
  7. ME GUSTA CHANNEL
  8. PENSIERI LOQUACI
  9. tramineraromatico
  10. Feel your Style
  11. Perfettamente Chic
  12. CHIC&CHEAP
  13. Grace’s Trips
  14. Annarella’s world
  15. red girl with curves

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

 

 

 

Un weekend da raccontare.

Il 14 Ottobre la mia sorellina ha fatto la cresima, e per questa occasione i miei parenti di Milano sono venuti a trovarci. Vi racconto com’è andata.

Giovedì sera è iniziato Il weekend, quando la famiglia di mio zio è arrivata, e subito è stata un gran festa. Purtroppo, vivendo così lontano, è difficile passare tanto tempo insieme ma il lato positivo è che ogni occasione è speciale.

Venerdì, organizzandoci all’ultimo come facciamo sempre quando siamo 10 cristiani sotto a un solo tetto, siamo andati a vedere la famosa mostra Real Bodies.

Purtroppo non ho potuto fare foto all’interno, ma è stata davvero interessante e affascinante.

E per il look della giornata ho sfoggiato il mio meraviglioso bomber di Zara, che a me piace chiamare “la giacca del Re Sole“.

Dopo la mostra siamo andati a pranzo da 100 Montaditos dove, ordinando 34 panini, nessuno è riuscito a mangiare il proprio perché non ricordava il numero. Vi do un consiglio, se siete una famiglia numerosa con gusti diversi non andate a mangiare lì.

Sabato è stato il giorno della cresima, e la mattina abbiamo deciso di fare una bella passeggiata al mare. Inutile dire che chi è di Roma sa che splendido clima abbiamo in questo periodo, con un sole che ti riscalda fino alla 5 di pomeriggio e neanche una nuvola.

 

Sta volta per il mio outfit ho optato per qualcosa di più casual e comodo, con questo morbidissimo cardigan di Zara e le mie solite Vans, visto che dopo avremmo dovuto preparaci di corsa e di furia per la cresima.

Ovviamente ringrazio la mia cuginetta Cristina che è stata una fotografa fantastica per tutta la vacanza.

Per il pranzo ci siamo fatti un bel piatto di cozze, frittura e gamberetti che ci ha riempiti a botte. Verso le 4 abbiamo iniziato a preparaci, ma purtroppo per la confusione non sono riuscita a fare le foto del mio outfit.

File_001 (2)

La cerimonia è stata incredibilmente lunga e soffocante anche se io e la mia dolce metà siamo rimasti fuori dalla chiesa per tenere Max, il nostro cane.

Dopo 2 ore interminabili siamo saliti in macchina per andare al ristorante. C’erano tutti, mia nonna, gli zii, il ragazzo di mia sorella maggiore, i suoi genitori, i nostri vicini, la migliore amica della mia sorellina e ovviamente la mia inseparabile dolce metà. 30 persone a magiare pizza e a bere, una festa di felicità.

Domenica è stato il giorno dei saluti e degli abbracci ma anche di fiorai. La mattina siamo andati a prendere qualche zucca, perché comunque siamo ad Ottobre, e a portare Max al parco.

Anche se ero esausta dal weekend non rinuncio mai a qualche foto e ne approfitto per farvi vedere questi comodissimi pantaloni di Zara, che ho indossato anche alla cerimonia. Sono molto versatili, il giorno prima con la giacca elegante il giorno dopo con la felpa. Stupendi!

Senza dubbio questa piccola vacanza è diventata uno di quei ricordi che resteranno sempre nel mio cuore. Essendo cresciuta in una famiglia numerosa a cui piace festeggiare non posso che trovarmi gonfia di felicità nel condividere questi momenti.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.