Per la gloria di Merlino, la luce è sotto il mio dominio. (Recensione Trollhunters)

Le mie previsioni su questa estate non potevano certo guidarmi verso l’arsura di contenuti originali tra serie tv o film, ma sicuramente mi ha condotta verso un porto sicuro, cioè la serie animata firmata Netflix di Trollhunters.

Ormai è passata più di qualche settimana da quando l’ho conclusa e ancora sono indecisa sul ricominciarla o meno ma su una cosa sono certa, ancora una volta Guillermo del Toro ha tirato fuori il meglio di sé.

Infatti si dice che la piattaforma streaming sia entrata in accordi con la Dreamworks per la realizzazione di altre due serie animate, collegandole a questa prima prendendo il titolo di“I Racconti di Arcadia”.

Ma adesso concentriamoci su Trollhunters perché con assoluta certezza posso dichiararla una serie animata vivace e ben realizzata, dinamica e ricca, che sorprende per dei tocchi di umanità che riescono a trasmettere calore ed emozioni.

trollhunters-recensione-della-terza-ultima-stagione-v3-39104.jpg

Sicuramente la serie parte da un filone narrativo piuttosto classico, che mette al centro il classico eroe per costruirgli attorno una storia dal carattere epico.

Fin dalle prime battute la situazione farebbe pensare che questo sviluppo venga realizzato con convenzionale prevedibilità, senza il classico tratto distinto di Del Toro, ma è solo una banale credenza, perché in ogni occasione in cui la prevedibilità potrebbe fare da padrona la scena si impregna di un’originale semplicità che non stanca mai.

Da considerare ed elogiare la buona fattura non solo delle animazioni ma anche dell’estetica di tutto il mondo che circonda il nostro protagonista, ritrovandoci a stupirci per la cura dei dettagli ed una capacità di rendere con piccoli, caldi tocchi di umanità quello che lo spettatore non si aspetterebbe mai.

Io vi consiglio di recuperarla il prima possibile se non l’aveste già vista ma se l’avete già vista, vi è piaciuta? Fatemelo sapere qui sotto con un commento.

Come sempre io spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Advertisements

Il mio più grande sogno!!!!

La mia passione più grande è sempre stata l’arte, specialmente il disegno!!!!

Disegnare per me è sempre stato il modo migliore di esprimermi, visto che non sono mai stata brava con le parole, e un certo punto mi sono accorta che era diventato una  vera e propria passione!

Fin da piccola, crescendo con i film della Disney e della DreamWorks, sono sempre stata guidata su uno stile più cartoonizzato. Cosa che preferisco tutt’ora.

Ma il mio stile non è stato solo influenzato dai classici che hanno accompagnato la mia crescita, ma anche da uno stile che mi ha sempre affascinata, uno stile più grottesco e cupo che si è sempre innescato involontariamente nei miei disegni.

Andando avanti con gli anni e avvicinandomi anche al cinema, come forma d’arte, mi sono accorta che questo richiamo al gotico e al profondo si è rispecchiato anche in film, di cui ho parlato in un precedente articolo, come Dracula di Bram Stoker o la saga di Alien.

Senza contare l’influenza che ha avuto un’altra mia grandissima passione, i videogiochi. Che stilisticamente mi hanno sempre spronato la creatività! Come la saga di Dark Soul, assieme a Bloodborne o anche Dishonored e la saga dei Batman.

E tutto questo ha portato a un desiderio, coltivando in anni e anni, che mi ha spinta a iscrivermi all’Accademia di Belle Arti di Roma e a imparare a utilizzare la tavoletta grafica e i programmi che si usano nell’animazione.

Il mio sogno più grande è lavorare come animatrice per la Disney e realizzare un film tutto mio, e spero che un giorno si realizzi!!!!

disegni vari.jpg

Questi solo alcuni dei miei disegni che penso possano farvi capire il mio stile, se siete interessati potete trovarne altri qui o nel gruppo che condivido con le mie più grandi amiche, qui!

Voi che sogni avete?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.
G.