Come trovare il proprio stile.

Dopo anni di errori, di tentativi e di idee poco chiare, penso di aver definitivamente trovato il mio stile!

Non è stato semplice e c’è voluto veramente tanto tempo, ma alla fine credo sia dipeso dal fatto che ho iniziato a interessarmi alla moda soltanto dai 15 anni e che quindi penso ci voglia una pensiero maturo, nei confronti della moda e del gusto, per ideare il proprio stile.

Per me la moda è una forma d’arte e di conseguenza ci aiuta ad esprimerci, quindi è venuto da se il mio amore per la moda, credo.

Ma non perdiamoci in chiacchiere, perché se dovessi iniziare a parlare di moda nel dettaglio non mi basterebbe un articolo, per tutti colore che invece cercano delucidazioni oppure consigli veri e propri per trovare definitivamente il proprio stile ho delle chicche per voi.

Cercate ispirazioni per i vostri outfit.

Per fare chiarezza su come vi piacerebbe fosse il vostro stile è altrettanto importante guardarsi in torno. Vi potrebbe aiutare a scegliere cosa starebbe meglio nel vostro outfit ideale, oppure aprirvi a nuove prospettive che magari non stavate calcolando.

Nel mondo della moda ormai le ispirazioni non mancano mai, basta anche solo aprire il vostro instagram per esempio, e troverete moltissime idee per il vostro ootd.

Quindi tenete sempre gli occhi aperti!

Prendete idee originali dai trend.

I trend secondo me sono una buona idea per capire cosa vi piace veramente, rimanendo sempre al passo con gli ultimi articoli più alla moda. Questo però non significa che DOVETE obbligatoriamente seguire qualsiasi trend e spenderci soldi su soldi, anche perché non significherebbe che sappiate giocare con lo stile ma che vi unite al gregge di coloro che sono schiavi dei trend.

Io sinceramente seguo i trend che si legano al mio stile. Io ho uno stile molto “basic” quindi trovare trend particolari che si mescolano con il mio stile creando qualcosa che mi distingua, è il mio traguardo.

Investire in “pezzi chiave”.

Ogni armadio dovrebbe avere i suoi “pezzi chiave”, e per chi non sapesse a cosa mi riferisco per “pezzi chiave” intendo quei capi che vi piace indossare con tutto e continuamente.

Per esempio a me piacciono le t-shirt, semplici, senza stampe strane o colori particolari. Mi piacciono perché so di poterle mettere con tutto e perché le metto continuamente, e per questo a volte investire un pò di più sui capi che sapete essere essenziali per voi , credo sia una buona mossa.

Io solitamente quando cerco cose essenziali di ottima qualità vado da Gap. Magari spendo di più, ma so che sono capi che mi dureranno per anni e anni.

File_000

Più siete comodi più sarete a vostro agio con lo stile che sceglierete.

Una cosa fondamentale che vi consiglio è di stare comodi nel vostro stile. Se non siete comodi non potrete mai sentirvi a vostro agio e dire “questo è decisamente il mio stile”.

Alle volte a me piace usare capi larghi che non sempre valorizzano il mio corpo, ma mi ci trovo bene, e questa è l’unica cosa che conta.

E se le persone non condivideranno i vostri gusti non importa, perché a altri piacerà molto il vostro stile.

A mio parere la moda è una cosa soggettiva che cambia da persona a persona, come il gusto per il bello.

Provate i vostri capi.

Ormai credo che sia uno dei consigli più importanti che dò sul come vestirsi.

Io sono una pigrona, quindi odio dovermi cambiare per qualsiasi cosa voglia nel mio armadio, ma è fondamentale per risparmiare tempo nel caso in cui non vi dovesse stare bene. Provate anche le cose che vi piacciono ma che pensate non vi stiano bene, non si può mai sapere.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Advertisements

Consigli utili per fare shopping con i saldi!

Ormai i saldi sono praticamente finiti, ma se siete intenti a approfittare ancora delle ultime offerte, vi lascio qualche consiglio utile.

Fate attenzione al cartellino del pezzo scontato:

Uno dei modi migliori per essere certi dello sconto di un vestito che si vorrebbe, è verificare il prezzo originale, lo sconto e il prezzo finale. Durante le settimane prima dell’inizio dei saldi, secondo me, può essere utile scegliere i vestiti che ci interessano e controllare quanto gli sconti influenzerebbero il prezzo.

Conservare lo scontrino:

Devo ammettere che io non lo facevo mai, ma quando ho iniziato a fare shopping con la mia dolce metà, ho capito che effettivamente può tornare utile conservarlo. Quindi vi consiglio, una volta comprato il vestito, di conservare lo scontrino soprattutto nel caso in cui sia stato applicato uno scontro sostanzioso. Lo scontrino è una garanzia per chi acquista, nel caso si voglia cambiarlo.

File_000.jpeg

Controllate le cose prima dell’acquisto:

Durante i saldi si sa che le persone non fanno troppa attenzione a mantenere i vestiti in buone condizioni, e non sempre facciamo caso al fatto se siano rovinati o meno. Invece una buona abitudine che dovreste prendere, se già non l’avete, è di controllare qualsiasi difetto (anche di fabbrica) possa avere il determinato vestito. Così non vi ritroverete a casa con cose rovinate senza più poterle cambiare.

Gestire i propri acquisti:

Tutti vorremmo entrare in un centro commerciale e prendere tutto quello che ci piace, ma per degli acquisti intelligenti è meglio gestirsi in base a ciò di cui si ha bisogno. Non esagerate, ritrovandovi poi sommersi da roba che non mettereste più di una volta. Fate una piccola listina di quello che già avete nell’armadio e di quello che realmente serve ed è utile prendere, magari super scontati.

Voi come fate shopping di solito? Avete fatto spese folli a questi saldi?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

La Sessione Estiva

Si arriva sempre a questo periodo dell’anno in cui inizia il caldo, il panico e le abbuffate di dolci, ed è LA SESSIONE ESTIVA!!!!

In questo articolo non parleremo in particolare delle sessioni universitarie, perchè ci sono altri tipi di esami che stroncano gli stomaci di ragazzi e ragazze come l’esame di terza media e la maturità. Ve ne parlo perché anche la mia sorellina sta affrontando un periodo di esami, in cui ringhia a chiunque le si avvicini. Quindi penso che questi consigli siano utilizzabili da chiunque!

Io non sono una dietologa o una salutista ma penso di avere un minimo di esperienza, dopo tre anni di accademia, sulla sopravvivenza a questi periodi infami.

La prima cosa fondamentale secondo me è il riposo!

Per avere il cervello fresco in cui immagazzinare informazioni il riposo è essenziale ma, se lo stress non ve lo permette come vorreste, prendete la sfilza di appunti e libri e buttatevi all’aria aperta con un bel bicchiere di acqua o di tè fresco.

ggugk.jpg

Io di solito quando mi sveglio mi do una rinfrescata dal torpore del sonno con dell’acqua fresca, prendo il mio computer con gli appunti e mi fiondo sul tavolo in giardino da cui non mi muovo finché non arriva il caldo torrido che ti impedisce pure di respirare. E non sto esagerando!

Dopo il riposo un’altra cosa importante è l’alimentazione e l’idratazione.

Non sfogate la vostra depressione sui dolci! I dolci sono accettabili se dovete recuperare velocemente le forze. Ma ci sono alimenti decisamente migliori per recuperare energie o liquidi. Fidatevi se vi dico che una bella macedonia è ottima in questo caso!

19265092_1608854895792295_1130244602_n.jpg

Anche la verdura aiuta! Per esempio, qualche giorno fa mia madre è andata dal contadino e ha portato un vagonata di verdure con cui abbiamo fatto un minestrone fresco e devo ammettere che mi ha aiutata a concentrarmi.

Per chi non riesce ad essere uno stacanovista il modo migliore è prendersi del tempo da passare con gli amici e il/la proprio/a fidanzato/fidanzata. Dopo aver organizzato la settimana per uno studio intensivo il mio weekend è dedicato allo svago, ora come ora i miei amici stanno studiando come me e sono tumulati in casa, quindi passo il fine settimana sola soletta con la mia dolce metà.

feafea.jpg

Un consiglio che mi sento di darvi, specialmente per i maniaci del controllo, è di farvi una lista del da farsi! Io di solito ho un casino in testa. Perdo la concezione del tempo, mi scordo pezzi di vita, e ho notato che facendomi una piccola lista o mappa, che mentalmente non riesco a fare, mi aiuto molto.

E come ultima dritta, non vi lasciate intimidire dalla mole di studio che avete, se vi prenderete cura del vostro corpo e rispetterete la tabella di marcia facendo piccole pause ce la farete!

Se ce la faccio io!

Anche voi siete in sessione? Come affrontate questo periodo?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.