Chanel in crociera anche quest’anno!

La maison parigina sfoggia la sua nuova collezione Resort al Grand Palais.

Advertisements

Chanel e la sua vera “natura”.

In una fitta foresta allestita al Grand Palais di Parigi, Chanel mostra la sua vera “natura”.

In occasione della sfilata autunno inverno 2018/2019 di Chanel all’interno di quello che fu il principale padiglione dell’Esposizione Universale nel 1900, la maison ha portato i propri ospiti in una vera e propria serra.

Il visionario genio di Karl Lagerfeld ha trasformato il tema del foilage in un soggetto unico e lussuoso, elegante eper tutti i giorni.

Con stampe coloratissime su fondo scuro e lavorazioni ricamate, l’alternanza di tono su tono crea sfumature metallizzate uniche. Il lurex è un tessuto centrale con il quale i cappotti e collant vengono lavorati assieme a fili lucenti per dare vita ai look da sera.

Non manca mai il classico ed eterno tweed, declinato su cappotti e sull’ovvio e classico completo gonna e blazer, mentre tra gli accessori i fiocchi alla garçonne, gli stivali rasoterra e le stringate a punta, le catene e i fili di perle, i guanti tagliati e le iconiche borse rimangono sempre al primo posto. Impossibile non apprezzarle!

Segno che la maison punta a colpire quei millennials sempre in cerca di un nuovo piumino (lungo o corto) e di una tuta firmata, c’è spazio anche per alcuni capi e accessori di streetwear. Molto importanti se si considera questo frangente in cui la più classica delle giacche girocollo con taschini e profili a contrasto si trasforma in un’inclinazione sportiva e casual.

Proprio quello che interessa a me, cioè la versibilità! In questo devo dire che Chanel è stata impeccabile.

chanel.jpg

Un altro tocco secondo me di rilievo è il messy bun completamente riconsiderato rendendolo più chic. Credo proprio che proverò a ricrearlo!

Voi avete seguito la sfilata? Cosa ne pensate? Fatemelo sapere in una commento qui sotto.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Una Challenge Floreale.

Prima d’ora non avevo mai partecipato a una challenge di illustrazioni, quindi ho deciso di illustrare questo #FloralFeb.

Come penso molti di voi sappiate, anche tramite i miei social, io sono un illustratrice che a breve pubblicherà anche il suo primo libro. Ma prima di questa challenge era abbastanza restia a pubblicare i miei lavori, così ho pensato di mostrare finalmente l’ultima mia passione, l’illustrazione.

Prima di mostrarvi i miei disegni ho due premesse, la prima è che ho sbagliato assolutamente le date di pubblicazione rilasciandone uno ogni giorno invece che un giorno si e un giorno no, e la seconda è che ho voluto dare il mio tocco di amante dell’haute couture inserendo in ogni illustrazione un vestito d’alta moda, ovviamente abbinandolo al fiore di quel giorno.

Iniziamo.

Il primo giorno era dedicato al tulipano, il mio fiore preferito, e ho deciso di abbinarci vestito di Dior.

tulipano.jpg

Il secondo giorno era dedicato all’anemone, abbinandoci un vestito di Valentino.

anemone

Il terzo giorno è stato il giorno dell’hibiscus, abbinandoli un vestito di Gucci.

ibiscus

Il quarto giorno è stata la volta della primrose a cui ho abbinato un vestito di Elisabetta Franchi.

primrose

Il quinto giorno era dedicato alla paonia e ho deciso di abbinarci un vestito di Chanel.

peonia

Il sesto giorno fu quello dell’holly hock a cui ho abbinato un vestito di Miu Miu.

holly

Il settimo giorno era dedicato al cherry blossom, con un vestito di Louis Vuitton.

cherry blossom

L’ottavo giorno era dedicato alla rosa a cui ho abbinato un vestito di Eliee Saab.

rosa

Il nono giorno era dedicato alla protea con un vestito di Valentino.

protea

Il decimo giorno è stato quello del girasole a cui ho abbinato un vestito di Salvatore Ferragamo.

girasole

L’undicesimo giorno era dedicato al cactus a cui ho pensato di abbinarci un vestito di Moncler.

cactus

Il dodicesimo giorno era dedicato al lupine, con un vestito di Alberta Ferretti.

lupine

Il tredicesimo giorno di questa challenge era dedicato all’orchidea a cui ho abbinato un vestito di Prada.

orchidea

Il quattordicesimo giorno era la volta della camation con un’altro vestito di Valentino.

roba nuova

E l’ultimo giorno, il quindicesimo fu il giorno dedicato alla pansy con un secondo vestito di Eliee Saab.

ultimo

Siamo arrivati all’ultimo disegno di questa challenge ed io spero davvero che vi sia piaciuta e che vi sia piaciuto anche il mio tocco di haute couture che ho inserito nelle illustrazioni.

Cosa ne pensate? Vi piacciono le mie illustrazioni? Fatemi sapere qui sotto nei commenti cosa ne pensate di questa challenge.

Come sempre spero vi sia piaciuto, a presto.

G.

Chanel Pre Collezioni Autunno-Inverno 2018-19

Ad aprire la stagione delle collezioni Pre Autunno-Inverno 2018-19 arriva Chanel, presentando la sua sfilata alla Elbphilharmonie.

La collezione Métiers d’art, presentata nel porto di Amburgo, rende omaggio alle eccezionali capacità delle ricamatrici, delle artigiane, di chi cura e seleziona le piume e dei calzolai dietro le creazioni di CHANEL.

Nella sfilata vengono rielaborati  gli abiti tradizionali dei marinai, che Karl Lagerfeld trasforma con un tocco femminile, creando un nuovo look semplice e lineare con colori sia freddi che caldi.

chanel

Maglie a righe, cappotti reefer, pantaloni con risvolto, cappelli e borsoni sono i protagonisti della passerella Chanel.

Come penso ormai sappiate uno sguardo ai dettagli per me è essenziale. Molto spesso Chanel si dedicato al riutilizzo di materiali e accessori ormai iconici per la maison, ma oltre a fiumi di perle sempre eleganti, troviamo accessori che ovviamente si legano al punto cardine della collezione.

Ovviamente come illustratrice non ho potuto non ricollegare questo tema marinaresco con un fumetto ormai diventato storico come quello di Corto Maltese. Stupendo!

Senza titolo-1.jpg

Come sempre Chanel ha segnato un punto per la sua maison, facendomi apprezzare non solo la collezione ma anche la location.

Voi cosa ne pensate? Vi è piaciuta la sfilata? Fatemelo sapere in un commento qui sotto.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Alta Moda Autunno-Inverno 2017-2018 Chanel

Dopo Miu Miu e Dior anche Chanel sfila a Parigi, in un giardino all’ombra della Tour Eiffel, il simbolo dell’eleganza parigina, utilizzato anche nell’invito alla sfilata con il dipinto di Robert Delaunay, artista post-impressionista degli anni trenta del 900, scelto da Karl Lagerfeld.

chanel.jpg

Nella classicità del suo stile, Chanel si contraddistingue con cappotti da fantasie meravigliosamente elaborate ed eleganti, con colori come il blu, il rosa, il bianco, l’arancione e il viola. Nella collezione oltre ai cappotti sono presenti vestiti con linee sinuose e ricami che gli danno movimento. Come accessori vengono utilizzati grandi orecchini di perle impreziositi da brillati, cappelli stile simil bowler hat e stivaletti trapuntati con parti in pelle lucida.

Senza titolo-kopjiohu.jpg

In questa sfilata rieccheggia lo stile austero e minimalista di Coco Chanel, come con la presenza dell’immortale tubino nero modificato con diversi layer di tessuto, mescolatosi allo stile moderno accennato con particolari, come l’inserimento di parti di pelliccia sintetica con diversi colori in tinta con la fantasia del cappotto, creando un connubio perfetto.

 Personalmente apprezzo la scelta di continuità che Chanel ha nel tempo con il suo stile. Voi cosa ne pensate dello stile di Coco Chanel?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Chanel nell’antica Grecia!!!!

f8aba77c-3069-11e7-8928-05b245c57f03_972x_095851.jpg
Chanel nella sua ultima sfilata ha riportato in auge uno stile che apprezzo moltissimo, legato al mondo dell’antica Grecia!!!!

Come scenario della sfilata vediamo un’antica acropoli nel Grand Palais a Parigi, con nome “La Modernité de l’Antiquité”.

Chanel utilizza lo stile antico con, il mono spalla o i sinuosi drappeggi o decorazioni che ricordano quelle delle anfore o diademi dorati che cingono la testa.

I particolari che ho apprezzato di più sono senza dubbio i colori caldi e gli accessori tra il gusto classico e moderno.

Senza titolo-1.jpg

Come i sandali da gladiatore con colori luminosi e il particolare di avere il tacco capitello, e la borsa a disco con decorazioni dorate che rimandano al simbolo di Atena, davvero bellissima e  da avere assolutamente nella proprio collezione di borse !!!!

Chanel-Cruise-slide-0QKP-superJumbo.jpg

E voi cosa ne pensate dello stile classico? Che ne pensate di questa sfilata?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.