Un lookbook per ogni festa, una festa per ogni lookbook!

Dicembre ormai è alla porta e tutte noi avremmo minimo un’occasione per uscire la sera e sfoggiare qualche bell’outfit festereccio.

Durante il periodo che va da dicembre a gennaio ho sempre avuto tante occasioni per inventarmi qualche look da utilizzare per feste, cene o il Natale. Quale modo migliore ci potrebbe essere per utilizzare questa esperienza se non quello di consigliare le mie utenti?

Quindi ho realizzato un piccolo lookbook che spero vi possa interessare e aiutare!

Nel primo look ho utilizzato un total black che io trovo che sia sempre molto elegante, anche se forse non è indicatissimo per delle festività natalizie.

Diciamo che è per le più coraggiose!

Costruendo l’outfit da un top con le maniche a campana e un choker al collo di Bershka, ho abbinato un paio di pantaloni a sigaretta si Asos e degli stivaletti con il tacco. Per spezzare la “monotonia” ho aggiunto il mio basco perlato di Zara.

Questo look lo utilizzerei sicuramente per una serata tra amiche a mangiare pizza, perché è divertente e spensierato come le uscite che facciamo!

IMG_6876

IMG_6875

Nel secondo outfit ho scelto un abbinamento eccentrico, ma secondo me molto romantico, con diversi tipi di pizzo e un top a maniche lunghe trasparente entrambi di Zara. Per i pantaloni ho usato i medesimi del primo outfit perché trovavo si abbinassero meglio e come tocco finale le mie ballerine di Zara con il nastro di velluto. Perché un pò di velluto ci sta sempre.

Secondo me questo look è perfetto per una cena romantica con la propria dolce metà, infatti io l’ho già utilizzato in questo modo ed è stato molto apprezzato!

IMG_6885

IMG_6886

Per il terzo look, ho in serbo per voi qualcosa di veramente SPAZIALE!

Quando vidi questo body da Bershka pensai subito a questo abbinamento quindi non potevo non mostrarvelo. Lo scollo sarebbe stato ancor più profondo ma ho preferito appuntarlo con una spilla, giusto per farvi vedere che non è necessario mettere una canottiera sotto. Ovviamente per chi ha un seno più prosperoso penso che una fascia particolare da abbinarci sia perfetta insieme.

Adoro le texture di questo look che tra la pelle dei pantaloni di Calzedonia e il tessuto liscio dei miei nuovi stupendi stivaletti di Zara, il top crea un accostamento incredibile senza notare poi il dettaglio stupendo della scollatura.

Questo outfit lo utilizzerei per la festa di compleanno di una delle mie migliori amiche a gennaio che nella sala ha una palla stroboscopica che trasforma la stanza in una discoteca. Non vedo l’ora di metterlo!

IMG_6894

IMG_6895

Cosa ne pensate di questo piccolo lookbook? Fatemelo sapere in un commento qui sotto!

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

 

Advertisements

Le mie Estati

Le mie estati sono sempre state un momento in cui la mia vita rallenta il ritmo costante dei mesi freddi. Come un pò per tutti credo.

Quando ero più piccola, dopo la fine delle scuole, io e la mia famiglia andavamo al mare in Toscana. In quelle estati sembrava che il tempo si fermasse, perché il posto in cui andavamo era una piccola cittadina staccata da tutto, quindi mi dava l’idea di essere in una “dimensione parallela” fatta solo per l’estate.

File_000.jpeg

Non so se ho reso l’idea. Tipo come The Truman Show!

Invece crescendo, quella “dimensione parallela”, è andata sempre più scemando. Le estati si sono trasformate in momenti di quotidianità perché, rimanendo a Roma, quel senso di cambiamento e di aria fresca si è interrotto.

Poi c’è stato il liceo, in cui, visto il mio poco interesse in materie come la matematica o la chimica, mi costringevano a passare le mie estati sui libri per recuperare i debiti.

Quel periodo sembrava non finire mai!

E così le mie estati sembravano sempre meno eccitanti e sempre più monotone finché, grazie a Cristina, Federica e Caterina sono riuscita a sfiorare di nuovo quel senso di “dimensione parallela”.

Nel quarto liceo andammo a Gualdo Tadino, la foce della Rocchetta, dove Cristina ha una casa. E’ stata una vacanza fantastica e abbiamo messo in conto di rifarla!

994815_10200549372549533_304899854_n
Si, in questa foto avevo ancora i capelli corti.

In quinto liceo dopo gli esami, con la mia dolce metà, conosciuto qualche mese prima, inizia il periodo in cui l’estate torna ad essere quel periodo magico in cui sfiori un’esistenza trascendentale. Forse sto esagerando, ma l’idea è quella!

Grazie a lui tutti i giorni, per ormai tre anni, il mare è stata la mia seconda casa e dove stava il mio cuore, ovviamente.

E ora come ora lì sono diventata di casa, salutata e conosciuta da tutti, che ogni anno sembrano essere sempre più felici di vedermi. E’ una bella sensazione!

L’estate che sto affrontando adesso è un pò diversa e lo saranno anche le prossime. Ormai sia io e che la mia metà studiamo e lavoriamo, quindi il mare lo vediamo meno, ma sappiamo che la nostra piccola “dimensione parallela” è sempre là ad aspettarci.

File_000.jpeg

E voi come passavate le estati? E’ cambiato qualcosa nel corso degli anni?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

A small holiday!!!!

This weekend my relatives from Milan have decided to pay us a visit. We had not seen for months, but for the occasion of the rugby match Italy vs All Blacks they came in Rome. They are came my cousins Elena, Cristina and Nicolò with my uncle Gian Franco.

15049591_1363153107029143_99961153_n.jpg

The first day  I took them for a walk on the Tevere. It was a rainy day but we were still able to enjoy the moments spent together.

15045821_1363177680360019_199876078_n.jpg

15050247_1363144843696636_800675196_n.jpg

After the walk we went from Via Giulia a historic street of Rome to get to Piazza Farnese where we found Palazzo Farnese which it was the French Embassy for a very long time.

Than we made a small snack! I took the pizza with mortadella which in Rome is called “mortazza”. I love it!!!!

 From Piazza Farnese we arrived at Campo dei Fiori so called because there was a flowery meadow with some cultivated garden and use today for the market. The evening has a wonderful atmosphere!!!

15058633_1363144753696645_923232011_n.jpg

The second day my sisters and I brought them to the Basilica of san Pietro and the Musei
Vaticani because they had never seen them.

As always, the whole square was cordoned off for visitors who wanted to visit the Basilica so we had to turn it all but it was still nice to cross the colonnades of Bernini. Fortunately It was a sunny but cold day!

In fact I have put my  wool scarf, my new gloves and pants with fur inside from Calzedonia!

And here we are in the Musei Vaticani! The first thing that my uncle wanted to see was the Cappella Sistina. So before we went down the hall of statues

Biga.jpg

and then of the Italian maps.

mappe.jpg

That was stunning!!! It is not the first time I visit the Musei Vaticani but every time it is amazing!

pizza.jpg

After exhausting day we went to dinner at a neapolitan restaurant. it was all delicious!!!!

Today unfortunately are back in Milan and I will miss very much until the next time!

I hope you’ll like this blog, let me know your impressions,

G.