Un Vlog Natalizio.

Le feste sono quasi giunte al termine e dopo la Befana tornerà la routine tanto amata e tanto disprezzata da tutti. Così ho deciso di proporvi questo piccolo Vlog delle mie giornate condite di tanto divertimento e spirito natalizio.

Iniziamo dal 21 Dicembre, giornata in cui insieme a una delle mie migliori amiche abbiamo passeggiato nella mostra allestita da FENDI nel Colosseo Quadrato.

Inutile dire che adorando FENDI non ho potuto non apprezzare una mostra allestita con tanta cura per i dettagli e per quei momenti storici impressi nella memoria di chiunque abbia la moda e il cinema come punti nevralgici delle proprie passioni. Senza dilungarmi sulla componente sociale che rende tutta la mostra un opera multimediale, la mostra è connessa al mondo dei social in maniera divertente e appassionante.

Il 22 Dicembre è stata l’ultima giornata di shopping natalizio insieme alla mia dolce metà.

FullSizeRender (5)

Non sono mai stata una di quelle ragazze che fa i regali il giorno prima ma quest’anno mi sono accorta di non aver avuto nemmeno un attimo di tregua tra le illustrazioni, il tirocinio e il mio blog. E’ incredibile quanto più crescendo più si ha meno tempo.

Il 23 Dicembre è stata la giornata della legna. In che senso della legna? Guardate la foto.

FullSizeRender (2).jpg

Andando a trovare mia nonna, come facciamo di consueto almeno una volta a settimana, mio padre ha ben pensato di ordinare una camionetta di legna come regalo della nonna. Ma la parte migliore è stata senza dubbio doverla accatastare dentro al garage.

Sembrava infinita, ma è sempre bello passare dei momenti in più con i propri nonni perché non ci accorgiamo mai quanto sono importanti finché non ci sono più e le feste servono anche a questo, no?

Mi stavo quasi dimenticando che è stato anche l’ultimo giorno (del 2017)  in cui ho avuto il turno del tirocinio che sto seguendo, ma questo è relativamente importante. Ora come ora mi ricordo solamente che si gelava!

IMG_8209.JPG

Il 24 Dicembre ovviamente è stata la Viglia con i festeggiamenti annessi e le grande abbuffate in famiglia. Una giornata che ha portato una discussione sull’importanza della tradizione del mangiare unicamente pesce (e non carne) la sera prima di Natale.

A casa mia è una tradizione che abbiamo sempre seguito, non necessariamente per un discorso legato alla religione ma più che altro a una tradizione insignita nella nostra famiglia da quando i miei genitori erano bambini.

Il 25 Dicembre arriva il Natale.

Potrei scrivere davvero moltissimo sul Natale, come quando trovi in giro per casa bicchieri di spumante abbandonati mentre si sta festeggiando in famiglia, o che prima di Capodanno è la sera in cui si gioca a oltranza a tombola. Ma ovviamente tralasciando il fatto che io sono una persona che si fomenta facilmente, quindi adoro tutte le decorazioni e le canzoni che ricreano lo spirito natalizio di queste giornate che mi rendono completamente euforica.

IMG_20171229_134352_346

I giorni successivi sono stati senza dubbio divertenti e piacevoli tranne per il lieve e tralasciabile dettaglio che riguarda il totale annullamento praticamente istantaneo del mio telefono che mi ha traumatizzata e terrorizzata al tempo stesso. Non soltanto perché, per ragioni mie, non potevo muovermi da casa ma perché mi ha incastrato in una situazione di stallo totale in cui non potendo collegarmi ai social se non tramite il computer mi ha lasciata totalmente incapace di potermi dedicare al mio lavoro da Influencer.

Il panico era tale che temevo addirittura che andassero a monte i miei piani per il Capodanno, cosa che non è successa perché dopo ben due giorni mio padre torna trionfante con un Sony AX1 nuovo nuovo e pronto per essere utilizzato.

Quindi ci catapultiamo al 30 Dicembre, giorno in cui insieme ai miei amici parto per Gualdo Tadino. E Dopo 3 ore di treno e arrivati a Gualdo inizia ufficialmente il mio Capodanno passato a guardare film Disney, mangiare fino a sentirsi male veramente e a divertirsi per le viuzze medievali di quella che a parer mio è la cittadina storica più bella dell’Umbria.

_20180101_020305

Anche se purtroppo non ho potuto condividere quelle giornate con la mia dolce metà sono stati momenti indimenticabili insieme ai miei amici di una vita.

Cosa ne pensate delle mie ultime giornate di questo 2017? Vi piace questo format del Vlog? Voi come le avete passate? Fatemelo sapere in un commento qui sotto.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto e BUON ANNO!

G.

Advertisements

Il partner della Fashion Blogger.

Ormai è più di un anno che ho intrapreso questo progetto e tra mille mila foto e articoli su articoli, senza la mia dolce metà, sarebbe tutto molto diverso.

Più di tre anni fa, quando l’ho conosciuto, non ero ancora immersa in un mondo così diverso dal mio, anche se mi aveva sempre affascinato. Quando decisi che scrivere sarebbe stato il lavoro della mia vita, lui ha vissuto il cambiamento insieme a me.

E’ stato un percorso graduale ma intenso, passando da due articoli a settimana a scrivere ogni momento libero. Inizialmente avevo intenzione di pubblicare articoli in inglese, e ogni volta che era in programma di pubblicarli lui era sempre disponibile a revisionarli. E ora non è da meno.

Con il passare del tempo anche le nostre abitudini cambiarono. Se prima andavamo a mangiare fuori e poi facevamo una passeggiata al parco, ora facciamo un paio di foto al parco, poi un paio di foto mentre mangiamo e poi di nuovo le foto al parco, cambiando outfit.

Un inferno.

Senza parlare dello shopping. Essere una fashion blogger ti obbliga ad impiegare moltissimo tempo in centri commerciali e negozi, non solo per non perdere nessuna novità ma anche per trovare outfit sempre nuovi per fare foto. E in questo caso penso di avere un vero e proprio personal shopper. Sembra che piaccia più a lui che a me trovare outfit che mi calzino a pennello e che siano adatti al mio stile, lo adoro.

Se c’è una cosa di cui sono sicura è che questa mia scelta non ha cambiato solo la mia vita, ma anche la sua. E tra qualche sbuffo e qualche smorfia, sapere che in ogni momento posso contare su di lui da grande soddisfazione e felicità.

Mi sento molto fortunata.

IMG-20170722-WA0001

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

 

 

 

Le mie Estati

Le mie estati sono sempre state un momento in cui la mia vita rallenta il ritmo costante dei mesi freddi. Come un pò per tutti credo.

Quando ero più piccola, dopo la fine delle scuole, io e la mia famiglia andavamo al mare in Toscana. In quelle estati sembrava che il tempo si fermasse, perché il posto in cui andavamo era una piccola cittadina staccata da tutto, quindi mi dava l’idea di essere in una “dimensione parallela” fatta solo per l’estate.

File_000.jpeg

Non so se ho reso l’idea. Tipo come The Truman Show!

Invece crescendo, quella “dimensione parallela”, è andata sempre più scemando. Le estati si sono trasformate in momenti di quotidianità perché, rimanendo a Roma, quel senso di cambiamento e di aria fresca si è interrotto.

Poi c’è stato il liceo, in cui, visto il mio poco interesse in materie come la matematica o la chimica, mi costringevano a passare le mie estati sui libri per recuperare i debiti.

Quel periodo sembrava non finire mai!

E così le mie estati sembravano sempre meno eccitanti e sempre più monotone finché, grazie a Cristina, Federica e Caterina sono riuscita a sfiorare di nuovo quel senso di “dimensione parallela”.

Nel quarto liceo andammo a Gualdo Tadino, la foce della Rocchetta, dove Cristina ha una casa. E’ stata una vacanza fantastica e abbiamo messo in conto di rifarla!

994815_10200549372549533_304899854_n
Si, in questa foto avevo ancora i capelli corti.

In quinto liceo dopo gli esami, con la mia dolce metà, conosciuto qualche mese prima, inizia il periodo in cui l’estate torna ad essere quel periodo magico in cui sfiori un’esistenza trascendentale. Forse sto esagerando, ma l’idea è quella!

Grazie a lui tutti i giorni, per ormai tre anni, il mare è stata la mia seconda casa e dove stava il mio cuore, ovviamente.

E ora come ora lì sono diventata di casa, salutata e conosciuta da tutti, che ogni anno sembrano essere sempre più felici di vedermi. E’ una bella sensazione!

L’estate che sto affrontando adesso è un pò diversa e lo saranno anche le prossime. Ormai sia io e che la mia metà studiamo e lavoriamo, quindi il mare lo vediamo meno, ma sappiamo che la nostra piccola “dimensione parallela” è sempre là ad aspettarci.

File_000.jpeg

E voi come passavate le estati? E’ cambiato qualcosa nel corso degli anni?

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

FRAME!

Eccoci qui a parlare di nuovo di Frame!

16938957_10212443352585879_5093966615177066910_n.jpg

Per chi non lo sapesse Frame è una web series nata da una passione di Sofia, una mia amica aspirante regista, che ha chiesto ai suoi più grandi amici di partecipare, creando un bellissimo progetto!

Ormai sono due anni che partecipo a questa stupenda esperienza condivisa con i miei amici e la mia metà, e penso sempre di più che lo rifarei! Non ho mai partecipato veramente come attore, più che altro come aiuto tecnico, ma in ogni caso ho apprezzato moltissimo questa possibilità, anche perché studiando materie come regia del teatro/cinema non poteva non interessarmi la parte pratica di un progetto del genere. Quindi non posso fare altro che ringraziare per avere accumulato un pò d’esperienza!

Questo ultimo weekend abbiamo registrato il finale di stagione che verrà caricato a breve sul canale, e organizzeremo un pranzo tutti insieme per festeggiare questo sudato traguardo, soprattutto dalla nostra bravissima regista!

Frame.jpg

Ho raccolto da questa esperienza tante bellissime risate e ricordi che resteranno sempre nella mia memoria!

Fate un salto sul canale di Frame e ditemi cosa ne pensate di questa web series!!!!

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.
G.

Propositi per l’anno nuovo!!!!

Tutti noi all’inizio del nuovo anno stiliamo una lista di propositi!

C’è chi inizia la dieta, chi vorrebbe studiare di più o chi si vuole mettere in forma, ognuno ha il suo.

Per me il nuovo anno inizia con tanti buoni propositi ma, pigrona come sono, vediamo quali riuscirò a mantenere!

Il mio primo proposito di questo anno riguarda lo studio. Sono al terzo anno del corso di Arti Multimediali e Tecnologiche all’Accademia di Belle Arti di Roma, e il mio proposito è quello di laurearmi questo anno. Speriamo bene!

il mio secondo proposito, come penso abbiate notato, è essere completamente me stessa in questo progetto del blog. Fino ad ora i miei articoli sono stati scritti solo in inglese, allora mi sono detta “Ma io sono italiana perché dovrei scrivere in inglese?” Devo ammettere che l’inglese è una lingua praticamente universale, e potrei essere capita da chiunque volesse leggere i miei articoli, e potrei esercitarmi per imparare bene una seconda lingua, ma come ho detto, sono una pigrona e preferisco fare le cose a modo mio!

Il mio terzo proposito riguarda le questioni lasciate in sospeso dall’anno scorso. A quanti di voi è capitato di ritrovarsi in situazioni spiacevoli? Succede a tutti prima o poi. Ma a differenza di molti io non mi lascio abbattere e se vedo una complicazione tento di aggiustarla in ogni modo possibile! Rimboccatevi le maniche amici miei, ogni ostacolo si può superare, e non sempre si è soli!

E voi quali propositi avete per l’anno nuovo?

Spero, come sempre, che questo articolo vi sia piaciuto e vi auguro un buon anno nuovo!!!!

G.