Il “dolce fare nulla” a volte non è una sensazione amara.

Sono abbastanza sicura che tutti noi cadiamo vittime della senso di colpa quando arriva il “dolce fare nulla”.

Siamo spesso preoccupati dalla sensazione di non cogliere l’attimo in cui iniziamo una giornata spesa su Netflix. Soprattutto quando è una giornata di sole, ma preferisci stare dentro casa piuttosto che stare all’aria aperta dove puoi incontrare altre persone.

Non ho mai sentito così spesso questo senso di colpa da quando ho iniziato il mio progetto da freelance.

Un giorno senza fare nulla si percepisce spesso come un giorno completamente buttato. Questo perché guardo costantemente la mia lista di cose da fare, e sono consapevole che alla fine, c’è sempre qualcosa di più produttivo che potrei fare anziché rimanere nel letto a vedere video di gameplay o vlog di Negin Mirsalehi. La adoro!

IMG_20180226_131544_576

Potrebbe sembrare una cosa sufficientemente triste, ma ne sto parlando con voi per ricordarvi che a volte il “dolce fare nulla” non è una sensazione amara.

Abbiamo tutti bisogno di tempo per ricaricare le nostre energie e tornare al mondo reale sentendoci riposati. Quindi non sentitevi in colpa se volete guardarvi tra stagioni di fila della vostra serie preferita nella vasca da bagno, perché spesso significa che il nostro cervello ha davvero bisogno di una pausa.

È anche importante notare la differenza tra non fare niente ed essere annoiati, perché sono piuttosto diversi. La mia idea del “dolce fare nulla” ha più a che fare con l’avere un giorno o due da dedicare a noi stessi. Che si stia aggiornando la lista di film da vedere, o che abbia una lunga ora da dedicare a qualche disegno per me.

La noia invece di solito si manifesta quando quel tempo che prendiamo per noi diventa eccessivo. Da quel punto in poi inizio a sentire la voglia di tornare a lavoro, e la spinta a ricominciare a creare e elaborare i miei contenuti.

Gli stacanovisti spesso lodano il fatto di essere sempre occupati come se fosse l’unica cosa importante ma spesso questo tipo di comportamento è affiancato a una vita triste e solitaria che non ti permette di godere di nulla.

Io sono una persona che è sufficientemente dipendente dal lavoro, in qualche modo mi fa sentire come se stessi facendo buon uso del mio tempo, però non trovo nemmeno difficile spegnere la testa e riconoscere quando ho bisogno di un pò di tempo. Ci sono anche diversi studi che dimostrano che rilassarsi o non fare nulla a volte è essenziale per incrementare la produttività.

IMG_20180226_130907_816.jpg

Immagino che per molti tenere occupato la propria mente e il proprio tempo sia un dei migliori meccanismi di difesa che possono utilizzare nei momenti peggiore. Ho diversi amici che non sopportano di non fare niente per più di poche ore, ma allo stesso tempo li vedo inglobati completamente perdendosi quello che li circonda.

Per me è molto importante avere un pò di tempo lontano dalle abitudini trascorrendolo con la mia dolce metà o a fare shopping, lasciando uscire una versione migliore di noi stessi e più rilassata.

Come sempre spero che questo articolo vi sia piaciuto, a presto.

G.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s